Per chi vuole sperimentare la propria creatività con nuovi materiali

In attesa della nuova edizione della mostra “L’Araba Fenice: riuso funzionale e riciclo artistico” l’Associazione Peppino Impastato lancia un’iniziativa per coinvolgere tutti i “creativi” del territorio e non nel riciclo di un materiale plastico.

Con una richiesta formale inoltrata al Comune di Carmagnola, l’Associazione ha deciso di occuparsi dello smaltimento degli striscioni che vengono appesi sulla facciata di Palazzo Lomellini in occasione delle mostre e che finito l’evento avrebbero un destino gramo, diventare rifiuti.

Si potrebbe chiamare “l’arte per l’arte” quest’idea di coinvolgere coloro che vogliono inventare borse, portafiori, pouf o altri oggetti con questo “tessuto” di plastica. “L’arte per l’arte” perché si richiede che il prototipo ideato venga donato per finanziare le future iniziative artistiche di palazzo Lomellini: la cultura ha bisogno di investimenti che in questo momento i bilanci pubblici non possono sostenere. 
La donazione dell’opera  avverrà nel corso della mostra  “L’Araba Fenice” per la quale quest’anno si prevede un contesto molto interessante e partecipato da numerosi artisti.
Si prevede che la mostra inizi in concomitanza della Settimana Europea Riduzione Rifiuti, cioè la terza settimana di novembre. Avrà sempre una sezione dedicata agli hobbisti del riciclo, dando spazio all’esposizione delle loro opere.

Quindi, ricapitolando, nell’ottica di smaltire e riutilizzare il materiale che al momento è rifiuto, ossia gli stendardi utilizzati per la promozione delle mostre, si propone a coloro che hanno idee, manualità ed estro artistico di creare oggetti che testimonino l’impegno a riciclare. Il prototipo verrà messo in mostra e poi ceduto al miglior offerente.  Per  le creatrici e i creatori ci sarà la possibilità di esporre anche altri lavori realizzati con materiale riciclato e la diffusione sul web delle loro opere.

Si può partecipare gratuitamente scrivendo a centopassi.carmagnola@gmail.com entro il 15 luglio.